Il Gruppo Palazzolo Acreide 1

Ciao.

Desidero raccontarti una breve storia. Una storia che si è svolta in un paese lontano, in tanti luoghi lontani, anche in nazioni diverse, con persone diverse per lingua, cultura, religione. Eppure è accaduta la stessa storia anche qui, proprio nella nostra Palazzolo. Una storia che continua ancora oggi.large

La storia è molto semplice: un gruppetto di giovani che, spinti dal fascino dell’avventura e dalla voglia di impegnarsi, si avvicinano al mondo dello scoutismo, si incontrano, piantano un seme, lo curano e lo annaffiano e aspettano…finché non diventa un germoglio, una piantina, un arbusto, un albero.

È accaduto in ogni parte del mondo. Siamo quaranta milioni di persone in oltre duecento Nazioni. È accaduto anche qui a Palazzolo Acreide, in provincia di Siracusa, nel 2007.

Ti starai chiedendo: “e ora? da quel semino?”

Tanti giovani del nostro paese si sono succeduti, in questi lunghi anni, e tanti si avvicineranno: è naturale che sia così. Perché questa storia, quella che ti sto raccontando, è una storia condivisa. Una storia che è opportunità e che è alimentata da chi accetta di farne parte. Il seme diventerà un albero maestoso, se Dio vorrà, e offrirà sempre nuove occasioni di crescita.

Sì, fu in un pomeriggio piovoso di diversi anni fa che a Palazzolo un gruppo di giovani decise di percorrere un sentiero impervio, sconosciuto. Spinti dal solo gusto dell’avventura, dalla voglia di stare insieme per crescere insieme, di mettere a disposizione degli altri quel poco di cui ciascuno è capace.

Da quel giorno il seme è sbocciato in un germoglio. Il germoglio è stato tagliato, sotterrato. Eppure ha impiantato radici sempre più forti.

Noi siamo gli eredi di quel germoglio, i primi frutti di quel seme.
Siamo il Gruppo Scout Palazzolo A.1 A.S.C.I. – ESPLORATORI E GUIDE D’ITALIA.

Quella che ti ho raccontato è una storia semi-seria. “Tutto con il gioco. Niente per gioco”, si dice spesso in ambito scout. È semplicemente un “Grande Gioco” mondiale, tramite il quale costruiamo il nostro futuro, imparando a meritare fiducia, a fare del nostro meglio, divenendo responsabili delle nostre azioni, competenti, autonomi. È un “Grande Gioco” che parte dalla Promessa, dalla Legge Scout, dal Motto, dall’uniforme; per lasciare questo mondo “migliore di come l’abbiamo trovato” e per impegnarci, nel nostro piccolo, a far quanto S. Giovanni Paolo II chiese ai giovani del mondo nel 2000: “renderete questa nostra Terra sempre più abitabile per tutti”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...