Convegno “La storia nella Storia” 12 Settembre 2020

“Quando credi di star guardando lontano, guarda ancora più lontano”

Sabato 12 Settembre 2020 il nostro Gruppo Scout ha avuto l’onore di organizzare un incontro intitolato “La storia nella Storia: radici e frutti del Movimento scout in Sicilia”, patrocinato dal Comune di Palazzolo Acreide, al quale hanno preso parte tre relatori di altissimo livello che hanno lasciato tutti a bocca aperta.

Nello specifico:

  • Roberta De Pasquale, docente presso l’I.T.I. “Enrico Fermi” di Siracusa, già scolta nel gruppo AGESCI Siracusa 1;
  • Valentina Pizzo, pedagogista palazzolese;
  • Salvatore Zappardino, scout della sezione CNGEI di Messina, socio ANFI di Paternò e componente del Comitato Scientifico del Centro Studi e Documentazione AGESCI Sicilia.

Perché un evento simile, peraltro inedito nella provincia di Siracusa e tra i primi a carattere regionale? È solo per raccontare al pubblico chi sono gli scout e cosa fanno? Davvero ci credete così superficiali?

L’incontro è nato principalmente per noi, Esploratori e Capi, per accrescere la nostra conoscenza e farci comprendere, appunto come consiglia il titolo, il ruolo della piccola storia di ciascuno di noi nella grande Storia, quella studiata a scuola. Lo Scoutismo ha oltre un secolo di vita e vogliamo attingere al vasto panorama che Esploratori e Capi prima di noi ci hanno lasciato. Ricordate l’ammonimento delle Aquile Randagie?

Ciò che fummo noi un dì, voi siete adesso;chi si scorda di noi, scorda se stesso”.

Il convegno, al quale hanno partecipato tra gli altri anche don Francesco Mangiafico, parroco della chiesa di S. Michele, Salvatore Gallo, sindaco di Palazzolo, Francesco Tinè, presidente del Consiglio Comunale e Rosanna Lombardo, Comandante della legione “Giovanna d’Arco” dei Cavalieri Templari Federiciani, è stata l’occasione anche per riflettere sul senso delle nostre attività: come non ricordare l’intervento del sindaco, che ha raccontato la sua storia personale, auspicando che le attività che noi scout proponiamo ai più giovani possano far riscoprire il senso dell’avventura, della vitalità, di esperienze concrete e non solo virtuali?

Dopo l’incontro dello scorso anno sulle Aquile Randagie, ora abbiamo al nostro attivo anche questa riflessione che ci ha fatto scoprire Maria Montessori.

Ora però è il caso di riprendere il nostro zaino, le tende ed andarci ad accampare in qualche bosco: sappiamo da dove veniamo ed ora siamo pronti a tracciare da noi il nostro sentiero! Buona Caccia!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...