A caccia lungo la Valle del Carosello

Uno straordinario viaggio nella Sicilia medievale è quello che ha atteso i Lupetti del Branco di Seeonee, pronti a riprendere le piste di caccia: per sabato 12 e domenica 13 Ottobre, infatti, Akela aveva sognato in grande e ha voluto sorprendere tutti con un viaggio emozionante.

È possibile viaggiare davvero indietro nel tempo, vedendo gli arabi assediare le roccaforti romane e bizantine? Sì, certo! Le bellezze del nostro territorio, le testimonianze archeologiche tornate alla luce, una guida appassionata e competente e un po’ di fantasia hanno permesso che l’incanto di realizzasse.

All’arrivo presso la Cava del Carosello, dove scorre il fiume Asinaro, il Branco è stato scaraventato nel IX secolo ed informato della presenza di invasori arabi, che hanno posto diverse sfide ai Lupetti, anche di orientamento: c’è da figurarsi che è stato fatto persino il tentativo di farli perdere! Ma niente paura: trovata facilmente la strada verso la tana, sono stati accolti dal pastore Alì che ha mostrato loro come si lavorava in un antico palmento e li ha avvisati che quella sera stessa avrebbero avuto l’onore di essere ospiti del Magnifico Califfo.

Dopo una attesissima (termine, lo assicuriamo, del tutto retorico) cena e aver per l’ennesima volta constatato l’abilità di Akela nel far funzionare un vecchio gruppo elettrogeno, i Lupetti sono stati bravissimi nel cucinare delle pizze alla crema di cioccolato. E dopo via, subito, a sorprendere il Magnifico Califfo che dal suo scranno sembra aver apprezzato la scenetta ideata e realizzata dal Branco: si vedeva proprio che era divertito e, per ringraziare, ha insegnato anche un nuovo bans!

Se le risate del sabato sono state tantissime, grazie soprattutto agli sketch di Akela e al gioco “cavallo a briglie sciolte”, i volti dei Lupetti si sarebbero illuminati di meraviglia l’indomani, domenica.

Dopo aver atteso l’arrivo dei vari invitati e dei genitori, il Branco è andato in caccia a Noto Antica e alla Cava del Carosello, guidato da Michele Nanzarelli, abilissima guida, che ha saputo far rivivere le vecchie pietre e i sentieri: i Lupetti hanno oltrepassato la Porta della Montagna, visitato il Castello normanno, sono entrati nella zona riservata ai prigionieri, sedendosi sulle vecchie panche, ammirando i loro passatempi e cercando di individuarne persino i nomi, incisi sulle pietre! e ancora la chiesa di S. Michele, la via dei Saccari, la strada piana, le Porte di S. Paolo e di S. Margherita! hanno così avuto modo di percorrere i vecchi sentieri presidiati dalle antiche sentinelle e hanno compreso l’inaccessibilità di Noto Antica, vera roccaforte del tempo!

E pensate che ciò sia stato sufficiente? Compiendo un vero e proprio viaggio indietro nella Storia, il Branco è sceso lungo una vecchia mulattiera fino al fiume Asinaro e si è addentrato per qualche centinaio di metri a monte: Michele ha arricchito la narrazione raccontando molti aneddoti e curiosità anche sul territorio di Palazzolo, che abbiamo scoperto essere il deposito idrico degli Iblei.

Ma l’emozione più forte è stata la visita alle grotte artificiali e capire come venivano trattate le pelli animali nelle concerie: armati di torce, siamo entrati in queste grandi caverne costellate di vasche e ci è stato spiegato anche il processo di conservazione, con il tannino e le bacche di lentisco. E che dire quando i Lupetti sono entrati nell’acquedotto scavato nella roccia? Grandi emozioni che hanno anche fatto esclamare loro: “la salita sarà faticosa, ma ne vale la pena! È bellissimo!”.

Il ritorno a Noto Antica è stato tutto all’insegna del pranzo che era pronto. E le attese non sono andate deluse: tra Akela, i genitori e gli ospiti, la varietà (e la quantità) di cibo era grande. Un clima da Famiglia Felice, che si è concluso quando il nostro amico Alì ha coinvolto anche i genitori a giocare e ha lanciato le Specialità.

Ultima nota, ma degna di nota: sono stati presentati i “nuovi” Vecchi Lupi. Ad Akela, ora, si affiancheranno anche Bagheera, la pantera nera, e Won-tolla, il lupo solitario.

Buona Caccia, Lupetti! E buone avventure a tutti voi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...