Una visita in terra calabrese

Era da tempo che, con i fratelli scout di Reggio Calabria e di Catanzaro, si aveva in animo di incontrarsi nuovamente. E così, in occasione dell’assemblea regionale dei gruppi scout di A.S.C.I. – ESPLORATORI E GUIDE D’ITALIA operanti in Calabria, il nostro Capo Riparto ha varcato i confini della Sicilia ed è approdato nel Continente. Inizia così uno dei suoi più grandi sogni in veste di Commissario Nazionale alla branca Esploratori: quello, cioè, di visitare tutti i gruppi della nostra Associazione, instaurando un rapporto personale non solo con tutti i Capi Riparto, ma se possibile con i singoli ragazzi. E’ il privilegio di una piccola Associazione, tanto più che lo Scoutismo non bada ai grandi numeri, ma pone attenzione ad ogni individualità.

Sabato 23 marzo, allora, sveglia presto: Giovanni, con sua moglie e la loro figlia, avrebbero atteso alla biglietteria dei traghetti, a Villa S. Giovanni per le 11:00 e il treno impiega un po’ per far strada, soprattutto se si pensa che da Siracusa a Catania ha abbisognato di “solo” 90 minuti!!! Una volta sbarcato, via in macchina (da notare come nell’abitacolo dell’auto regnasse un soave profumo di bergamotto – ma nessun deodorante: “lo scout è laborioso ed economo”!) fino a Catanzaro, dove Alessia e Giuseppe aspettavano tutti i Capi a braccia aperte.

E, in effetti, l’accoglienza non sarebbe potuta essere più calorosa: davanti ad un pranzo luculliano (Alessia si è confermata essere una cuoca provetta!) ed alla presenza del Capo Scout di A.S.C.I. – ESPLORATORI E GUIDE D’ITALIA, ci si è ritrovati come una vera “famiglia felice”, a confrontarsi, a sognare le prossime attività, a parlare dei ragazzi e del modo in cui ascoltarli.

Nel pomeriggio, via in sede ad incontrare i Lupetti, gli Esploratori e le Guide del gruppo Catanzaro 3, a vivere i locali e gli spazi teatro delle varie attività: una sede davvero molto carina, colorata ed ordinata, in pieno stile scout, “sorvegliata” dal graffito del nostro caro Patrono, S. Giorgio.

Se è il momento centrale è stato quello dell’Assemblea, con la proclamazione del nuovo Commissario Regionale e con la condivisione del cammino insieme tracciato dal nostro Capo Scout, l’emozione più grande è stata vissuta durante la Celebrazione Eucaristica: l’ascolto della Parola, lo spezzare il Pane di vita è sembrata la sintesi e l’inizio di una strada da fare insieme, quella che porta, attraverso l’incontro con i ragazzi ed il servizio educativo, a correre incontro al Padre. Dopo i saluti del parroco, nonchè Assistente Ecclesiastico del gruppo ospitante, è seguito il conferimento del brevetto di capo W.B. a ben due capi e la consegna del brevetto di aiuto a Simone, del gruppo Reggio Calabria Tabor.

Insomma, una esperienza breve ma molto intensa, capace di far sognare in grande e di accendere la nostalgia di un prossimo incontro già sul traghetto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...